the system of objects – kathodik

Cruda e materica eleganza in “The System Of Object”.
Di minimalismo e aggrovigliato desiderio.
Dialogo e dissolvenza.
Field recordings, oggetti sollecitati, impulsi digitali, nastri ed ampie zone di secca espansione.
Traforanti drones, ciclici inceppi di ritmiche concrete, veloci abrasioni e panoramiche in lenta sovrapposizione.
Grossi blocchi di registrazioni ambientali (trattate) e rapidi affondi stridenti.
Per un suono/scultura, d’intensa e spigolosa bellezza. [kathodik]

Advertisements